mercoledì 20 aprile 2016

via

sparisci

lasciami in pace

prima che la nebbia sia di nuovo troppo densa per partire
prima che faccia troppo freddo per uscire dalle lenzuola
prima che diventi tutto troppo naturale
prima che ti legga negli occhi quel pensiero che non sai ancora di pensare

lasciami in pace

prima che diventi troppo dolce la tua pelle
e troppo duro il tuo desiderio da poterlo soddisfare

sparisci dai miei occhi dalle mie ossa, che stai scivolando giù,
troppo profondo

vattene

prima che io perda quel poco di ragione che ancora mi resta
che non voglio esserci quando il desiderio finirà
né quando nascerà la rabbia, né quando quest'armonia si trasformerà in stridore
non voglio esserci quando non vorro' più le tue labbra
non voglio esserci quando i tuoi capelli di petrolio non mi faranno più rabbrividire
non voglio esserci quando ti annoierai
o penserai che sono pazza e me lo dirai
non voglio esserci quando mi chiederai di restare, o ti chiedero' di non andartene
quando il mistero sarà svelato, e non rimarrà nient'altro che la brace spenta
e un po' di cenere umida

non voglio esserci quando non ci vorremo più

sparisci