mercoledì 15 giugno 2016

Disimparare

uno. due. di piu'. ancora uno.
sorridono leggeri con le loro pagine dipinte di storia
con i loro occhi, la loro bocca piena di vita
i loro occhi, le mani belle, la mente bella, e quella risata imprevista
e quel dettaglio che svela nuovi volti del loro essere:

li voglio tutti cosi', leggeri e liberi nella mia esistenza
e voglio essere cosi', leggera e libera nella loro

sfiorarmi e farmi sfiorare, avvolgerli e lasciarmi avvolgere
e un poco di tenerezza anche, e non solo la ferocia del desiderio:
quella dolcezza al risveglio con le mani che si cercano
e il volto si nasconde tra le clavicole dell'altro per sfuggire ancora
cinque minuti al giorno che arriva

e poi buona giornata, amante, amato
amanti
amati
ti regalo e mi regali una parte preziosa del tuo tempo e del tuo essere

e senza violenza ci lasciamo la liberta' di essere
io, te
e poi gli altri, le altre
senza crudelta' e senza abuso, e quindi con cautela e gentilezza

ma mai tua, mai mio

sarebbe bello


impariamolo.